• Logo Orion

    nulla dies sine linea

Dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico

Una breve sintesi delle regole che riguardano la dichiarazione di conformità dell'impianto elettrico nelle imprese a seconda della data di realizzazione dell'impianto.

IMPIANTO REALIZZATO DOPO IL 27/03/2008

L’elettricista deve aver rilasciato la dichiarazione di conformità (in gergo DICO), insieme al progetto.

Se manca la dichiarazione: purtroppo non si può farla a posteriori. L'unica soluzione è chiamare un elettricista disponibile a metter mano all'impianto, che al termine dei lavori rilasci finalmente la DICO, insieme ad un nuovo progetto.

Se manca il progetto: bisogna comunque chiamare un elettricista disponibile a realizzarlo.

IMPIANTO REALIZZATO TRA IL 13/03/1990 E IL 27/03/2008

L’elettricista deve aver rilasciato la dichiarazione di conformità (in gergo DICO). In alcuni casi deve anche essere presente un progetto:

·         edifici >200 m2

·         presenza di una cabina di trasformazione

·         luoghi con rischio d'incendio medio o elevato

·         luoghi ad uso medico

·         luoghi con pericolo di esplosione

Se manca la dichiarazione e/o il progetto: l'unica soluzione è chiamare un ingegnere iscritto all'albo che dovrà realizzare una dichiarazione di rispondenza (in gergo DIRI). Potrebbero essere necessari adeguamenti tecnici da parte di un elettricista.

IMPIANTO REALIZZATO PRIMA DEL 13/03/1990

L’elettricista deve aver rilasciato una dichiarazione che attesti chi ha eseguito i lavori (legge 168 del 1968), mentre non era necessario realizzare un progetto. In gergo quella dichiarazione si chiama DICO, ma il modello è diverso rispetto all'attuale.

Se manca la dichiarazione: bisogna chiamare un elettricista disponibile a controllare l'impianto e a compilare tale modello, oppure che metta mano all'impianto e al termine dei lavori rilasci finalmente la DICO (modello attuale).

Eccezione: se l'impianto è 3 kW e volete passare a 6 kW o di più, la DICO non è sufficiente. Bisogna chiamare un ingegnere iscritto all'albo che dovrà realizzare una dichiarazione di rispondenza (in gergo DIRI). Potrebbero essere necessari adeguamenti tecnici da parte di un elettricista.

    Previous

    Informazione, formazione, addestramento

    Molte aziende confondono i momenti di formazione, ...
    Read More
    Next

    Riutilizzo dei rifiuti

    L’Italia ha notificato alla Commissione europea lo...
    Read More

    ORION News